Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Hebrew Portuguese Russian Spanish
Home CSI Las Vegas Paradigmi televisivi

Paradigmi televisivi

Alla ricerca dell'archetipo

Quali sono i precursori di CSI nel mondo della televisione? Polizieschi, serial realistici, fantascientifici… In CSI a ben guardare c’è un po’ di tutto: il mistero che sembra quasi sconfinare nel fantascientifico prima di essere riportato al mondo tangibile dall’uso della ragione, il realismo e la scientificità, la sfida intellettuale del poliziesco classico.

CSI è essenzialmente un telefilm poliziesco e la sua struttura ricalca quella di serial famosi che lo hanno preceduto: dai primi Holmes in bianco e nero agli attuali Law & Order o NYPD passando attraverso Perry Mason, Colombo, Ellery Queen, Kojak, Nero Wolfe o Ironside tanto per citarne qualcuno. Inoltre è sicuramente in debito con serial come Quincy per il tipo di argomento, E.R. per la tecnica realistica e X-Files per inquadrature e colori. E, per quanto possa sembrare strano, c’è anche un piccolo debito con Spazio 1999. Se ci pensate bene non c’era anche lì una squadra di tecnici, capitanata dal tenebroso Koenig, che investigava su possibilità di vita alternative in un viaggio senza meta? Se questo vi pare poco provate a considerare alcune foto pubblicitarie di gruppo del cast dell’uno e dell’altro…

Il telefilm poliziesco ha sempre ottenuto l’interesse degli spettatori. Basti pensare semplicemente alle serie italiane, dal Maigret di Gino Cervi al Nero Wolfe di Buazzelli o ai più recenti Maresciallo Rocca di Proietti o al commissario Montalbano di Zingaretti. La capacità degli interpreti di immedesimarsi nel personaggio e nel tratteggiarlo in modo significativo accompagnate a valide sceneggiature sono la base del successo delle serie televisive. Il meccanismo dell’identificazione emotiva dello spettatore nel protagonista, pur sempre un eroe che cerca la giustizia  e combatte il crimine, si affianca al piacere puramente intellettuale della risoluzione del puzzle che porta alla scoperta del colpevole. Che poi alla fine non sia importante tanto la determinazione del colpevole quanto la procedura di indagine, anche se altamente ripetitiva, è dimostrato dal successo di serie come Colombo dove gli episodi sono basati esclusivamente sulla tecnica dialogica ossessiva del buffo ispettore di polizia che porta l’assassino alla confessione sfinendolo con la sua cortese pignoleria. Nei polizieschi classici insomma quel che è davvero importante non è tanto l’azione quanto il percorso logico deduttivo. CSI si inserisce perfettamente in questo quadro con i suoi personaggi più scienziati che poliziotti, l’attenzione per le prove, la ricerca spasmodica di una verità sempre e comunque raggiungibile grazie a ragione e tecnologia.

Articoli correlati

Oggi

Sabato, 21 - 09 - 2019
Ore [10:51:01]

AVVISO

Per motivi tecnici, il login, la registrazione di nuovi utenti, l'inserimento dei commenti e la funzione di ricerca sono stati TEMPORANEAMENTE disabilitati. Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

Blogroll

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Licenza Creative Commons

Questo sito utilizza i cookie per la gestione delle funzioni disponibili, per le statistiche e per la pubblicità. Premendo il tasto AGREE si accettano tutti i tipi di cookie. Potete comunque cancellare i cookie dal vostro browser o utilizzare una estensione che li blocchi. This site uses cookies to manage the features available, for statistics and advertising. Pressing the button AGREE accept all types of cookies. However, you can delete cookies from your browser or use an extension that blocks them. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information