Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Hebrew Portuguese Russian Spanish
Home Pensieri fuori dal blog Il futuro dei nostri figli

Il futuro dei nostri figli

Mobili e flessibili

I nuovi ministri non fanno altro che inciampare in pubbliche dichiarazioni di scarsa sensibilità e comprensione dei problemi reali del paese reale. Dalla noia del posto fisso ai ragazzotti che vogliono il posto stabile e per giunta sotto casa…

Senza voler indagare sul lavoro dei figli loro, vorrei solo osservare alcuni fatti. In molti paesi esiste la flessibilità già da tempo ed anche la mobilità territoriale. Penso all’America dove è normale, per chi ha un titolo di studio di un certo livello, spostarsi da uno stato all’altro per trovare il lavoro più adatto. Ed è altrettanto normale cambiarlo con frequenza. Molti studenti americani poi fanno spesso piccoli lavori che permettono loro di pagarsi gli studi. Ma quella è l’America… Qui siamo in Italia, qualora ce ne fossimo dimenticati. Trovare un posto per mantenersi gli studi? Già non è facile trovare un posto dopo averli terminati, figuriamoci prima! Allontanarsi da casa per trovare lavoro? Ottima soluzione! Il problema però è che se il suddetto ragazzotto viene assunto con stage o contratti co co co non riesce a mantenersi  da solo. Quindi se papà e mamma non possono aiutarlo cosa fa? Se la professionalità venisse riconosciuta, se i titoli acquisiti con merito avessero il giusto valore, se la flessibilità non fosse diventata una via di mezzo tra il ricatto e lo sfruttamento, darei ragione ai signori ministri. Ma in queste circostanze io vedo un futuro molto nero e mi sembra che chi è al governo invece continui ad essere miope. C’è una frase che Gorbaciov cita spesso e suona più o meno così: farà più strada non chi cammina di più ma chi saprà guardare più avanti. Invece qui mi sembra che si avvicendino governi dalla vista corta e dalle mani lunghe che non hanno nessuna progettualità, che esprimono pareri infelici come se provenissero da un altro pianeta. E alla fine restano fedeli  al vecchio motto: armiamoci e partite. Agli altri i sacrifici a loro le tasche piene e le parole vane.

Articoli correlati

Oggi

Lunedì, 20 - 11 - 2017
Ore [13:00:17]

AVVISO

Per motivi tecnici, il login, la registrazione di nuovi utenti, l'inserimento dei commenti e la funzione di ricerca sono stati TEMPORANEAMENTE disabilitati. Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

Blogroll

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Licenza Creative Commons

Questo sito utilizza i cookie per la gestione delle funzioni disponibili, per le statistiche e per la pubblicità. Premendo il tasto AGREE si accettano tutti i tipi di cookie. Potete comunque cancellare i cookie dal vostro browser o utilizzare una estensione che li blocchi. This site uses cookies to manage the features available, for statistics and advertising. Pressing the button AGREE accept all types of cookies. However, you can delete cookies from your browser or use an extension that blocks them. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information