Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Hebrew Portuguese Russian Spanish
Home Pensieri fuori dal blog L’istruzione in Italia è un terno al Lotto

L’istruzione in Italia è un terno al Lotto

La scuola si finanzia con le lotterie

Ecco una notizia che lascia incerti se ridere o piangere sulle disgrazie del paese. Dal 2013 la scuola italiana potrà attingere ai fondi ricavati dal gioco del Lotto e del Superenalotto. Acciderboli! I ministri devono aver interpretato alla lettera la necessità di “scommettere” sulla formazione dei giovani.

E quindi d’ora in poi se vorremo assicurare il futuro scolastico dei nostri figli dovremo passare per le ricevitorie e giocare una schedina. Trovo che sia deprimente l’idea che un paese civile e democratico debba reperire i fondi per un comparto di primaria importanza ottenendoli da quella che il matematico De Finetti definì la “tassa degli imbecilli”. Ci martellano con spot allucinanti che invitano a tentare la sorte e che terminano con il prudente consiglio che ha una vaga eco di ossimoro: gioca il giusto. Usano per giunta colonne sonore lesive della dignità dei cittadini quali “lasciatemi sognare sono un italiano”, sulla melodia della canzone di Cutugno. Dallo spot infatti sembrerebbe che la lotteria sia l’ultima possibilità rimastaci per realizzare qualcosa sul piano lavorativo e personale. Ma davvero è questa la migliore strategia che hanno messo in atto i nostri governanti per sostenere scuola, formazione e ricerca? Se è così siamo davvero arrivati alla frutta e da sognare c’è ben poco, semmai c’è da sperare di uscire presto dall’incubo…

 

 

Oggi

Venerdì, 24 - 11 - 2017
Ore [16:07:50]

AVVISO

Per motivi tecnici, il login, la registrazione di nuovi utenti, l'inserimento dei commenti e la funzione di ricerca sono stati TEMPORANEAMENTE disabilitati. Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

Blogroll

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Licenza Creative Commons

Questo sito utilizza i cookie per la gestione delle funzioni disponibili, per le statistiche e per la pubblicità. Premendo il tasto AGREE si accettano tutti i tipi di cookie. Potete comunque cancellare i cookie dal vostro browser o utilizzare una estensione che li blocchi. This site uses cookies to manage the features available, for statistics and advertising. Pressing the button AGREE accept all types of cookies. However, you can delete cookies from your browser or use an extension that blocks them. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information