Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Hebrew Portuguese Russian Spanish
Home Russia Cronologia dell’Unione Sovietica

Cronologia dell’Unione Sovietica

Cronologia dell’U.R.S.S.

(tratta dal nostro CD-Rom "Perestrojka")


1917  8 marzo: Rivoluzione di Febbraio; 15 marzo: Nicola II è costretto ad abdicare in favore del fratello, il granduca Mikhail che rifiuta il trono; 7 novembre: Rivoluzione d'Ottobre.

1918  16 luglio: lo zar Nicola II viene fucilato con la sua famiglia a Jekaterinburg (oggi Svjerdlovsk); dicembre conclusione dell'armistizio con la Germania.

1918 3 marzo: trattato di pace tedesco-sovietico di Brest-Litovsk.

1917-1921  guerra civile e nascita della CEKA (polizia politica) guidata da Feliks Dzerdzinskij.

1921 Lenin inizia la NEP (Nuova Politica Economica); marzo: rivolta dei marinai di Kronstadt; carestia.

1922  febbraio: funzioni della CEKA trasferite alla GPU; 30 dicembre: nasce l'URSS.

Bandiera dell'Unione Sovietica

1924  21 gennaio: morte di Lenin; a capo del governo sale la trojka composta da Kamenev, Zinovev e Stalin.

1924-1927  rafforzamento della linea staliniana contro quella trotzskijsta.

1928  fine della NEP, istituzione dei piani quinquennali.

1929  deportazione di Trotzskij.

1927-1930  annuncio del piano di collettivizzazione e di industrializzazione; persecuzione dei kulaki; primi processi politici.

1930-1932  carestia senza precedenti.

1934  la GPU diventa NKVD (commissariato del popolo per gli affari interni); dicembre: assassinio di Kirov.

1936  condanna di Kamenev e Zinovev.

1937  condanna di Pjatov e Radek.

1938  condanna di Rykov e Bukarin.

1936-1938  grandi purghe.

1939  patto tedesco-sovietico (Molotov-Ribbentrop) .

1941  rottura del patto e invasione tedesca. Particolarmente duro fu l’assedio di Leningrado.

1942-1943  l'Armata Rossa passa da una prima fase difensiva ad una offensiva e dopo l'assedio di Stalingrado sconfigge l'esercito tedesco.

1945  febbraio: Churchill, Roosevelt e Stalin si incontrano a Yalta e definiscono il nuovo assetto dell'Europa del dopo guerra; maggio: l'Armata Rossa conquista Berlino; luglio: nuovo incontro a Potsdam di Churchill, Truman e Stalin.

1946  nuove purghe affidate a Zdanov;  il discorso di Churchill a Fulton dà l’avvio alla guerra fredda.

1947  nasce il Cominform.

1953  5 marzo: morte di Stalin; direzione collegiale tra cui figurano Malenkov, Berija e Molotov; Krusciov diviene primo segretario del partito e Malenkov capo del governo; estate: processo e fucilazione di Berija.

1954 nasce il KGB.

1955  il potere resta in mano a Krusciov e Bulganin (che prende il posto di Malenkov); maggio: si costituisce il Patto di Varsavia come controparte della Nato (sorta nel 1949).

1956  febbraio: XX Congresso del PCUS: Krusciov denuncia i crimini staliniani; ottobre: agitazioni represse in Polonia; novembre: repressione dei moti ungheresi.

1957  lancio del primo satellite artificiale (Sputnik).

1958  Bulganin viene allontanato e Krusciov assume la sua carica.

1960  inizio della crisi nei rapporti russo-cinesi.

1961  primo volo umano nello spazio (Gagarin); Krusciov incontra Kennedy a Vienna; muro di Berlino.

1962  crisi russo-americana di Cuba.

1964  il 15 ottobre Krusciov è costretto a dimettersi e salgono al potere Breznev come segretario del Partito e Kosygin come presidente del Consiglio dei ministri.

1954-1964  è il periodo chiamato del disgelo.

1965  inizio persecuzione dei protagonisti del disgelo.

1966-1967  ondata di processi dimostrativi.

1968  i dissidenti iniziano i loro contatti con l'Occidente; agosto: primavera di Praga; abbandono della linea Kosygin.

1972  inizia una nuova campagna di repressione dei dissidenti pianificata dal capo del KGB Andropov; maggio: Nixon incontra Breznev a Mosca per discutere il trattato SALT I.

1973  giugno: incontro al vertice tra Nixon e Breznev a Washington e accordo per la prevenzione della guerra nucleare.

1974  novembre: Breznev e Ford si incontrano a Vladivostok.

1975  Conferenza di Helsinki.

1970-1980  periodo della distensione.

1979  giugno firma del trattato SALT II (che non sarà poi ratificato dal senato americano); dicembre: invasione dell'Afghanistan.

1980  l'America boicotta le Olimpiadi di Mosca.

1981  dicembre: in Polonia Jaruzelski prende il potere con l'appoggio di Mosca.

1982  novembre: morte di Breznev; sale al potere Andropov.

1983  settembre: abbattimento dell'aereo sud-coreano; installazione degli euro-missili.

1984  febbraio: morte di Andropov; sale al potere Cernenko.

1985  marzo: morte di Cernenko e salita al potere di Gorbaciov; agosto: Shevarnadze sostituisce Gromyko agli esteri; novembre: accordi russo-americani di Ginevra.

1986  febbraio: XXVII Congresso del PCUS; aprile: incidente di Chernobyl; sommosse di Alma-Ata; ottobre: incontro russo-americano di Reykjavik; novembre: Gorbaciov e Rajiv Gandhi firmano la Dichiarazione di Delhi; dicembre: scarcerazione di Sakharov.

1987  giugno: Plenum del Comitato Centrale: introduzione di  glasnost e perestrojka; novembre: 70° anniversario della rivoluzione bolscevica; dicembre: firma a Washington del trattato sull'eliminazione degli euro-missili.

1988  maggio: vertice a Mosca tra Reagan e Gorbaciov; ottobre: Gorbaciov convoca le elezioni di un nuovo Congresso dei rappresentanti del popolo e di un rinnovato Soviet Supremo; ostilità armeno-azere; il Soviet Supremo lo nomina capo dello Stato; dicembre: incontro a New York tra Bush e Gorbaciov interrotto dal terremoto in Armenia.

1989  gennaio: in Polonia il primo segretario Jaruzelski apre ufficialmente il dialogo con Solidarnosc e Walesa; marzo: prime elezioni libere in Urss; maggio: accordi russo-cinesi e visita di Gorbaciov a Pechino; giugno: le elezioni in Polonia si concludono con la vittoria di Solidarnosc, mentre in Ungheria si celebra Nagy il riformatore dei moti del '56 e si prevede la convocazione di libere elezioni; agosto: in Polonia il cattolico Mazowiecki è nominato primo ministro nel primo governo non comunista dell'Europa dell'Est; 9 novembre: caduta del muro di Berlino mentre in Bulgaria il nuovo governo riformista, salito al potere con un colpo si stato,  promette libere elezioni; dicembre: visita di Gorbaciov in Italia, colloquio con il Papa e vertice con Bush a Malta mentre in Cecoslovacchia incalza il cambiamento: si dimette il presidente della repubblica, Husak, e il nuovo primo ministro, Calfa, guida una coalizione non comunista, Dubcek è nominato presidente all'Assemblea federale e Havel presidente della Repubblica; nello stesso mese la Romania è sconvolta da una sollevazione popolare repressa con crudeltà da Ceausescu e che terminerà con l'esecuzione del dittatore e la formazione di un nuovo governo riformista che annuncia libere elezioni.

1985-1989  Gromyko capo dello Stato.

1988-1989  accordo e ritiro delle truppe sovietiche dall'Afghanistan.

1989-1990  caduta dei regimi dell'Est: Polonia, Ungheria, Cecoslovacchia, Bulgaria e Romania e caduta del muro di Berlino.

1990  gennaio: incidenti di Vilnius; marzo: Gorbaciov è nominato presidente dell'URSS e il Soviet Supremo abolisce l' articolo 6 della Costituzione (fine del monopolio politico del PCUS); maggio: vertice sul disarmo a Washington tra Bush e Gorbaciov; luglio: incontro tra Gorbaciov e Kohl per la riunificazione della Germania; settembre: vertice ad Helsinki Bush-Gorbaciov sulla crisi del golfo; novembre: Gorbaciov compie una seconda storica visita in Vaticano.

1991  gennaio: guerra del golfo; giugno: Eltsin viene eletto presidente della Repubblica Russa (RSFSR); luglio: Gorbaciov è invitato ad assistere al vertice dei G7 a Londra; firma a Mosca del trattato Start tra Bush e Gorbaciov; agosto: golpe; dicembre: dimissioni di Gorbaciov e fine dell'URSS; nasce la CSI (in russo SNG).

1985-1991  denuncia dei crimini staliniani, liberazione dei dissidenti (fra i quali Sakharov), apertura all'Occidente, fine dell'incubo nucleare, riforme politiche ed economiche, liberalizzazione della vita culturale e spirituale.

Articoli correlati

Oggi

Sabato, 18 - 11 - 2017
Ore [03:45:28]

AVVISO

Per motivi tecnici, il login, la registrazione di nuovi utenti, l'inserimento dei commenti e la funzione di ricerca sono stati TEMPORANEAMENTE disabilitati. Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

Blogroll

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Licenza Creative Commons

Questo sito utilizza i cookie per la gestione delle funzioni disponibili, per le statistiche e per la pubblicità. Premendo il tasto AGREE si accettano tutti i tipi di cookie. Potete comunque cancellare i cookie dal vostro browser o utilizzare una estensione che li blocchi. This site uses cookies to manage the features available, for statistics and advertising. Pressing the button AGREE accept all types of cookies. However, you can delete cookies from your browser or use an extension that blocks them. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information