Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Hebrew Portuguese Russian Spanish
Home Russia Analisi introduttiva di "Perestrojka" - cos'è la perestrojka

Analisi introduttiva di "Perestrojka" - cos'è la perestrojka

Indice
Analisi introduttiva di "Perestrojka"
destinatari del libro
necessità del dialogo
cos'è la perestrojka
il disarmo nucleare
la politica estera
conclusioni
Tutte le pagine

c) cos’è la perestrojka

“La perestrojka è oggi il punto focale della vita intellettuale della nostra società”. Cosa sia la perestrojka, da dove tragga origine, che obiettivi abbia e che cosa comporti per l’Urss ed il mondo sono i quesiti a cui risponderà il libro. Per ora gli basta notare che la perestrojka nasce da esigenze interne dell’Urss che “sta vivendo un periodo drammatico” e non è un affare di poco conto ammetterlo. Subito dopo, per˜, riaggiusta il tiro affermando l’erroneità della visione americana della perestrojka come “resa necessaria dalla situazione disastrosa dell’economia sovietica” e “che dimostra il disincanto nei confronti del socialismo, una crisi per i suoi ideali e per le sue finalità”. Perestrojka è invece un nuovo modo di porsi di fronte al socialismo e ai problemi nuovi del nostro tempo.

 

d) Est e perestrojka

“Altri paesi socialisti mostrano un vivo, naturale interesse per la ristrutturazione sovietica”. L’Urss rilancia in modo nuovo il suo ruolo guida dando il via alle riforme e facendosi seguire, e presto superare, dai paesi satelliti. “In questo caso il successo è legato alla nostra interazione, alle iniziative prese congiuntamente”. È un segnale di sganciamento lanciato ai paesi satelliti: cercate la vostra strada democratica (fino a questo punto inevitabilmente socialista) di attuazione delle riforme economiche e sociali, noi non interferiremo in negativo (o quasi) ed anzi vi aiuteremo in positivo.

 

e) Ovest e perestrojka

Oltre all’obiettivo di chiarire all’interno dell’Urss cos’è la perestrojka, ve n’è un altro, forse più importante, di chiarire quanto sta avvenendo ad uso degli occidentali, cercando di sfatare miti obsoleti, di sciogliere dubbi e di evitare fraintendimenti. È importante che Gorbaciov in prima persona senta l'esigenza di parlare al mondo, in particolare occidentale, dei suoi programmi, dei suoi piani, delle sue speranze ed è significativo che lo faccia con un libro, cioè con uno strumento non facilmente falsificabile come ad esempio un'intervista. Per falsificabile intendo che a volte l'intervista viene riassunta arbitrariamente o ne vengono scelti brani su misura per far dire all'intervistato ciò che si vuole. Nel caso di un libro invece si ha un discorso organico, un tutto unico ed è il singolo lettore a doverlo interpretare, non chi opera il montaggio dell'intervista o chi la riassume.

 



Articoli correlati

Oggi

Lunedì, 23 - 09 - 2019
Ore [08:51:55]

AVVISO

Per motivi tecnici, il login, la registrazione di nuovi utenti, l'inserimento dei commenti e la funzione di ricerca sono stati TEMPORANEAMENTE disabilitati. Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

Blogroll

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Licenza Creative Commons

Questo sito utilizza i cookie per la gestione delle funzioni disponibili, per le statistiche e per la pubblicità. Premendo il tasto AGREE si accettano tutti i tipi di cookie. Potete comunque cancellare i cookie dal vostro browser o utilizzare una estensione che li blocchi. This site uses cookies to manage the features available, for statistics and advertising. Pressing the button AGREE accept all types of cookies. However, you can delete cookies from your browser or use an extension that blocks them. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information