Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Hebrew Portuguese Russian Spanish
Home Russia Analisi introduttiva di "Perestrojka" - la politica estera

Analisi introduttiva di "Perestrojka" - la politica estera

Indice
Analisi introduttiva di "Perestrojka"
destinatari del libro
necessità del dialogo
cos'è la perestrojka
il disarmo nucleare
la politica estera
conclusioni
Tutte le pagine

h) politica estera come cooperazione

Cooperazione deve essere il nuovo motto per i popoli della Terra. La cooperazione deve avvenire anche con chi non la pensa al nostro stesso modo, anzi a maggior ragione con costui con il quale ho la possibilità di avere un confronto e, si badi bene, non uno scontro ideologico e militare. Gorbaciov ribadisce poi di non avere ricette universali o di voler influenzare chicchessia: ognuno scelga la sua strada liberamente, basta che non la percorra da solo ma accetti di dividere la sua esperienza con gli altri che percorrono strade diverse. Uno spirito di cooperazione non può che giovare alla causa di tutti i popoli: “tutti i paesi sono interdipendenti come non era mai accaduto”.

 

i) i rapporti Usa-Urss

“La politica deve basarsi sulla realtà. E la realtà più temibile del giorno d’oggi è rappresentata dagli immensi arsenali di armi convenzionali e nucleari di Usa e Urss. Questo fa gravare sui nostri due paesi una particolare responsabilità nei confronti del mondo intero”. E a partire da questa consapevolezza nasce il “sincero” intento di migliorare le relazioni tra Usa e Urss. Benché vi siano aspetti della politica e del costume americano che non gli piacciono, ne rispetta la scelta e le tradizioni, la cultura e gli interessi e ribadisce che “non abbiamo intenzioni cattive nei confronti del popolo americano e siamo disposti a cooperare in tutti i campi”. Cooperazione da attuarsi su basi di rispetto e di eguaglianza, sottolinea, quasi temesse che la crisi economica sovietica potesse diventare causa di inferiorità nelle trattative. L’urgenza di fondare nuovi rapporti di fiducia e un “dialogo ampio e costruttivo” è marcata: “il tempo fugge e non dobbiamo sprecarlo. Dobbiamo agire. La situazione non ci consente di attendere un momento ideale”.

 

l) apertura dell’Urss al dialogo

Il nuovo pensiero politico abbraccia tutti i settori della vita politica e comporta un duplice cambiamento: negli affari interni ed in quelli esteri. “La perestrojka è stata stimolata soprattutto dalla nostra insoddisfazione per il modo in cui le cose stanno andando da diversi anni nel nostro paese. Ma in misura ancora più ampia è stata suggerita dalla consapevolezza che le potenzialità del socialismo sono state utilizzate solo in parte”. Ecco un esempio di come in due sole frasi Gorbaciov si rivolga a due lettori differenti: il primo è quello che esige riforme e cambiamenti nella ormai corrotta società sovietica; il secondo è quello che ha paura di tutto ciò che non è impregnato di dogmatica socialista. Gorbaciov rassicura entrambi: il cambiamento ci sarà, sia pure nella continuità del socialismo e osserva che “tutti sono ansiosi di sapere in quale società vivremo noi, i nostri figli, i nostri nipoti”. Per quel che riguarda poi l’estero: “in quanto alla portata del nuovo pensiero storico, abbraccia effettivamente i problemi fondamentali del nostro tempo. Nonostante tutte le contraddizioni del mondo d’oggi, tutte le diversità dei suoi sistemi politici e sociali, e tutte le scelte differenti compiute in tempi diversi dalle nazioni, il nostro mondo è pur tuttavia un tutto unico”. Di nuovo quindi l’esigenza prioritaria è quella della cooperazione che nasce dall’interdipendenza a dispetto della “miopia inammissibile” di chi continua a diffondere “inesattezze e falsità” ed a dimostrare “diffidenza e ostilità verso il nostro popolo” e ad “assumere atteggiamenti poco civili”.

 



Articoli correlati

Oggi

Venerdì, 13 - 12 - 2019
Ore [13:51:53]

AVVISO

Per motivi tecnici, il login, la registrazione di nuovi utenti, l'inserimento dei commenti e la funzione di ricerca sono stati TEMPORANEAMENTE disabilitati. Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

Blogroll

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Licenza Creative Commons

Questo sito utilizza i cookie per la gestione delle funzioni disponibili, per le statistiche e per la pubblicità. Premendo il tasto AGREE si accettano tutti i tipi di cookie. Potete comunque cancellare i cookie dal vostro browser o utilizzare una estensione che li blocchi. This site uses cookies to manage the features available, for statistics and advertising. Pressing the button AGREE accept all types of cookies. However, you can delete cookies from your browser or use an extension that blocks them. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information