Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Hebrew Portuguese Russian Spanish
Home Venezia L’isola di Sant’Elena a Venezia

L’isola di Sant’Elena a Venezia

Sant’Elena un'oasi verde a Venezia

L’isola di Sant’Elena, collegata a Venezia da due ponti, è uno dei quartieri più nuovi della città. Vicina al Lido, alla Certosa e a Sant’Erasmo è un polmone verde per la città.

L'isola di Sant'Elena

Gran parte dei suoi edifici  risalgono al Ventennio. Quello che la caratterizza è un’ampia pineta, meta per tranquille passeggiate all’ombra dei pini marittimi. La chiesa di Sant’Elena risale al XI secolo.

La chiesa di Sant'Elena

Già nel 1028 era presente una cappella, custodita dagli Agostiniani, dedicata alla Santa.  La costruzione della chiesa vera e propria è legata alla traslazione del corpo di Sant’Elena da Costantinopoli a Venezia nel 1211. La nave che conteneva le spoglie si arenò proprio nei pressi dell’isoletta. La nave poté disincagliarsi solo quando l’urna venne lasciata nell’isola. La chiesa fu costruita dagli Olivetani nel 1439 e subì nei secoli ricostruzioni e rimaneggiamenti. Sconsacrata nel 1810 durante l’invasione napoleonica fu riaperta al culto nel 1930 e affidata ai Servi di Maria.

La chiesa vista dall'acqua

Nella facciata è da segnalare il portale con il monumento a Vittorio Cappello realizzato dallo scultore Antonio Rizzo nel ‘400.

Il monumento a Vittorio Cappello

L’interno è ad una navata e nella cappella di Sant’Elena è conservato il corpo della santa. Merita una visita il semplice e tranquillo chiostro quattrocentesco.

Il chiostro della chiesa di Sant'Elena

L’11 settembre 1970 una violenta tromba d’aria causò seri danni alle abitazioni, alla chiesa e al parco. In quell’occasione un motoscafo dell’allora Acnil, oggi ACTV, affondò e persero la vita 21 persone.

Articoli correlati

Oggi

Lunedì, 20 - 11 - 2017
Ore [12:56:17]

AVVISO

Per motivi tecnici, il login, la registrazione di nuovi utenti, l'inserimento dei commenti e la funzione di ricerca sono stati TEMPORANEAMENTE disabilitati. Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

Blogroll

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Licenza Creative Commons

Questo sito utilizza i cookie per la gestione delle funzioni disponibili, per le statistiche e per la pubblicità. Premendo il tasto AGREE si accettano tutti i tipi di cookie. Potete comunque cancellare i cookie dal vostro browser o utilizzare una estensione che li blocchi. This site uses cookies to manage the features available, for statistics and advertising. Pressing the button AGREE accept all types of cookies. However, you can delete cookies from your browser or use an extension that blocks them. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information