Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Hebrew Portuguese Russian Spanish
Home Spazio Autori Mistica Maëva e il Balcone dei segreti

Mistica Maëva e il Balcone dei segreti

Un pomeriggio con Laura Walter

Durante il pomeriggio del 3 febbraio sono andata a vedere la presentazione del nuovo libro riguardante Mistica Maëva scritto da Laura Walter. Il luogo era la libreria Ohana, nome che significa famiglia, vicino a Piazzale Roma a Venezia.

Libreria Ohana a Venezia

Oltre ad aver conosciuto questa scrittrice le ho fatto una specie di intervista. Ho scoperto che le sue storie non le scrive a caso, ma ispirandosi a un luogo che visita o a una piccola avventura quotidiana che vive.

Laura ha scritto il primo libro di Mistica nel 2006 e il secondo sei anni dopo. La cosa strana è che alcuni dei bambini che avevano letto il primo libro, anche se erano già grandi, sono andati alla presentazione del secondo.

L’ispirazione per scrivere il secondo libro su Mistica Maëva è venuta un giorno in osteria parlando di telescopi e facendo un rompicapo con delle chiavi. Il giorno dopo a Laura erano rimasti in testa gli oggetti, così decise di inventare una storia sulla sua insolita esperienza.

Libri e oggetti su Mistica Maëva

Il primo libro parla di salvare Venezia dall’acqua alta e i protagonisti sono un professore in pensione, la nonna Mistica, chiamata super Mistica, e la nipote Mistica Maëva. Nel 1600 circa è cominciata la tradizione della festa della Sensa in cui avviene lo sposalizio del mare con Venezia. Nel libro, Mistica deve cercare il vero anello dello sposalizio tra il mare e Venezia in modo da far sì che non ci sia più l’acqua alta. Oltre ai personaggi umani ci sono anche dei personaggi animali e sono: Baicolo, il gatto e Pastrocio, il piccione. Il nome Maëva è stato scelto dalla scrittrice perché significa “benvenuta” in taitiano.

Poi Laura ci ha letto un pezzo del primo libro e un pezzo del terzo libro che forse sarà anche l’ultimo. Il terzo libro parla di amore e tutti i personaggi dei precedenti libri vengono riportati nel testo. Mistica va alla casa di Giulietta, a Verona, per cancellare il suo nome e quello del suo moroso perché si è messo insieme con un’altra. Lì scopre che ci sono molti amori infelici alla corte dell’amor cortese e che deve recuperare le perle di una collana. In questo libro c’è un vero antagonista. Ci sono anche dei topi-spie che lavorano al servizio dell’antagonista e spiano Mistica durante la sua avventura. Nella storia ci sono anche due statue, Madonna Verona e Shakespeare, che hanno la capacità di trasformarsi in esseri umani.

Laura ci legge qualche brano del terzo libro

Alla Laura dà fastidio lo schermo luminoso del computer infatti scrive prima tutto a mano e poi al computer. Lei scrive un capitolo alla volta e normalmente scrive in dei posti legati al cibo o all’osteria, ma scrive anche sui prati o davanti alla chiesa. Una cosa curiosa è che più i luoghi sono chiassosi più la scrittrice si immerge nella storia. Una volta le è capitato di immergersi troppo nel suo libro, tanto che un vicino l’ha informata che c’era del fumo in casa sua e infatti il cibo si era bruciato ed era da buttare assieme alla pentola. Spesso ascolta delle musiche di sottofondo mentre scrive, come i Beatles o gli Abba per un momento divertente, Mozart per concentrarsi e per un momento serio Beethoven.

La scrittrice ha consigliato di leggere i libri di Dickens e ha detto che odia le versioni ridotte dei libri.

Lei ha suggerito di leggere i libri della Storia Infinita e di Momo perché secondo lei i film che li hanno rappresentati cambiano completamente il senso di queste storie.

Dopo, Laura ha raccontato che nelle interviste le hanno chiesto più volte quando ha cominciato a leggere libri e inventare storie e lei ha risposto sempre di aver ha cominciato a 7 anni. A quella risposta tutti si sono stupiti e hanno pensato che se non fanno come lei non diventeranno mai bravi scrittori, ma non è affatto vero: si può essere bravi in qualsiasi cosa e si può cominciare a leggere più tardi. Ad esempio suo fratello, che viaggiava molto, a 35 anni ha ricevuto un libro in regalo e da quella volta ha letto tantissimo.

È stato un bellissimo pomeriggio, questo in cui ho conosciuto Laura Walter e mi sono divertita.

Laura mi ha regalato una copia con dedica del suo nuovo libro di Mistica Maëva e io le ho regalato un braccialettino fatto a mano da me con gli anellini di silicone arancio e turchese che sono tra i suoi colori preferiti.

La scrittrice ha pensato che potremmo vederci ancora e io non vedo l’ora di incontrarla di nuovo.


Testo e foto di Camilla


Link per acquistare Mistica Maëva e il Balcone dei segreti su Amazon

Articoli correlati

Oggi

Lunedì, 20 - 11 - 2017
Ore [12:36:25]

AVVISO

Per motivi tecnici, il login, la registrazione di nuovi utenti, l'inserimento dei commenti e la funzione di ricerca sono stati TEMPORANEAMENTE disabilitati. Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

Blogroll

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Licenza Creative Commons

Questo sito utilizza i cookie per la gestione delle funzioni disponibili, per le statistiche e per la pubblicità. Premendo il tasto AGREE si accettano tutti i tipi di cookie. Potete comunque cancellare i cookie dal vostro browser o utilizzare una estensione che li blocchi. This site uses cookies to manage the features available, for statistics and advertising. Pressing the button AGREE accept all types of cookies. However, you can delete cookies from your browser or use an extension that blocks them. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information