Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Hebrew Portuguese Russian Spanish
Home Venezia Torcello

Torcello

I silenzi di Torcello

Chi si reca a Venezia non può non dedicare una giornata di tempo alla visita di una delle più belle isole della Laguna: Torcello. Un’isola dalla storia antica, piena di fascino con i suoi silenzi e le sue antiche testimonianze del passato.

Veduta della piazzetta di Torcello

Si raggiunge con i trasporti pubblici, con partenza dalle Fondamenta Nuove e si percorre un lungo tratto della laguna con scorci sulle barene e su isole da secoli abbandonate.

Isola lungo il percorso verso Torcello

La sua storia inizia tra il V ed il VI sec d. C. quando gli abitanti di Altino in fuga dai barbari trovarono scampo nelle isole lagunari. Nel 638 il vescovo di Altino sposta a Torcello la sede vescovile. Fu un importante centro di potere, con monasteri, Podestà e consiglio, fino al XIV secolo quando Venezia ne oscurò la luce. Scesi dal vaporetto si percorre la strada che porta sino all’antico centro, incontrando il Ponte del diavolo, uno dei pochi ponti rimasti a Venezia senza parapetto. Il ponte, datato tra il XII e il XV secolo, è associato ad una leggenda di streghe e anime perdute.

Il Ponte del diavolo a Torcello

Continuando i percorso si arriva nella piazzetta principale. Qui si nota la Il trono di Attila, seggio probabilmente non del celebre barbaro ma dei tribuni che amministravano la giustizia.

Il trono di Attila a Torcello

Poco distante il Palazzo del Consiglio e dell’Archivio oggi sedi museali.

Il Palazzo del Consiglio a Torcello

Spiccano poi le facciate della Chiesa di S. Fosca e quella della Cattedrale dedicata a S. Maria Assunta. La chiesa di S. Fosca risale all’XI, XII secolo ed è a pianta centrale, contornata da un sobrio porticato. Ha l’abside centrale pentagonale e la pianta è a croce greca a tre navate.

Chiesa di S. Fosca

La Cattedrale, secondo un’iscrizione, risalirebbe al 639. Sono visibili i resti del Battistero risalente al VII secolo. La chiesa subì numerosi interventi e il suo attuale aspetto è tipico dell’architettura dell’XI secolo. Troviamo un porticato all’esterno e una semplice struttura interna a tre navate con abside maggiore e due laterali.

La Cattedrale di Torcello

Il pregio più grande è la presenza di antichi mosaici, come ad esempio quello della Vergine Odigitria o quello del Giudizio Universale. L’isola ormai conta solo dieci residenti, irriducibili, innamorati della quiete e della magica atmosfera che solo Torcello sa comunicare, delle sue aree paludose dove si incontrano facilmente uccelli come il Cavaliere d’Italia, le garzette, gli aironi…

Un Cavaliere d'Italia a Torcello

 

Articoli correlati

Oggi

Venerdì, 24 - 11 - 2017
Ore [16:12:23]

AVVISO

Per motivi tecnici, il login, la registrazione di nuovi utenti, l'inserimento dei commenti e la funzione di ricerca sono stati TEMPORANEAMENTE disabilitati. Ci scusiamo per gli eventuali disagi.

Blogroll

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Licenza Creative Commons

Questo sito utilizza i cookie per la gestione delle funzioni disponibili, per le statistiche e per la pubblicità. Premendo il tasto AGREE si accettano tutti i tipi di cookie. Potete comunque cancellare i cookie dal vostro browser o utilizzare una estensione che li blocchi. This site uses cookies to manage the features available, for statistics and advertising. Pressing the button AGREE accept all types of cookies. However, you can delete cookies from your browser or use an extension that blocks them. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information